Thursday December 14, 2017
Registrazione
English French German Greek Russian Spanish

furlo3furlo1furlo2E' stato fatto un passo in avanti decisivo verso la riapertura delle attività sportive nella Gola del Furlo, riserva naturale e area ricchissima di belle pareti alte fino a 250 metri d ottimo calcare. Chiuse all'arrampicata e ad altre attività per oltre 11 anni per motivi quanto meno criticabili, le Gole sono ora oggetto di una rivisitazione politica, che è culminata nel recentissimo consiglio Provinciale (province di Pesaro e Urbino), che ha deliberato il Piano di Gestione della Riserva del Furlo. Il piano, volto a dare "Spazio alla filiera del turismo sostenibile e a una gestione non statica" è passato con l'astensione della Lega Nord e con la ferma opposizione del PDL, cui evidentemente stava bene che dentro le gole ci si passasse solo in auto. Ricordiamo che uno dei protagonisti di questa evoluzione positiva della vicenda è Alessandro Angelini, da anni responsabile della Commissione Falesie della FASI, organismo spesso un po' snobbato all'interno della Federazione in quanto non strettamente connesso all'agonismo, ma che sta svolgendo un ruolo di primissima rilevanza per far sentire la voce dei climbers in una partita (quella dell'attrezzatura delle falesie) che fa gola a diversi operatori del settore. Le falesie del Furlo sono rimaste attrezzate durante tutti questi anni e Alessandro Angelini, chiodatore a sue spese della prima ora, ha assicurato che al momento della riapertura le vie risponderanno agli standard di sicurezza abituali dei grandi centri di arrampicata outdoor. Buone notizie, quindi, che speriamo possano aprire una porta anche alla riconsiderazione di chiusure assurde come quelle della gola del Solco d'Equi, Aulla, dove i camion delle cave e le mine del Pizzo d'Uccello a quanto pare rovinano l'ambiente molto meno dei climbers sulla roccia. Le foto di arrampicata al Furlo (foto AGD) che riportiamo sono relative a salite di circa 15 anni fa, antecedenti alla chiusura della Gola agli arrampicatori.

Pareti Sponsor

  rgasweb

banner extremelimits piccolo

KONG banner PARETI

tecninox

 

 

Contatto Diretto

PARETI CLIMBING MAGAZINE
Via Magani 14/a
S.Pancrazio, Parma (PR)

Telefono: +39 0521 647136
Redazione:pareti@pareti.it
Amministrazione: paola@pareti.it

Acquista spazi pubblicitari

sulla rivista e sul sito:

Advertising Manager / Stefano Moreno

- Tel: +39 3356642744
- stefano@pareti.it

Pareti Facebook Fan

S5 Box